iqnet.jpg

OpenC azienda aperta

OpenC crede molto nella cooperazione tra gli individui la vuole applicare con il modello di società aperta, basato sul concetto di wikinomics. La rapida e universale diffusione di Wikipedia, l’enciclopedia online a cui tutti possono accedere e collaborare liberamente, è diventata la metafora di un nuovo modo di concepire l’economia e il business: la wikinomics. Come vuole procedere OpenC? Attraverso il coinvolgimento nella nostra vita aziendale di un gran numero di attori esterni. Disignum, come azienda,vuole adottare questa nuova partecipazione – “peer production” – per cambiare il modo in cui beni e servizi saranno inventati, prodotti, commercializzati e distribuiti su scala nazionale.

Vogliamo generare un’opportunità per l’impresa e per ogni individuo che vi intende parteciparvi, attraverso accordi commerciali e partecipazioni a programmi di collaborazione con aziende e professionisti. Lo scopo è ottenere reciproci vantaggi tra le parti coinvolte. Indipendentemente dal segmento di mercato in cui operate, saremo contenti di analizzare le vostre idee, trovando il modo giusto per lavorare insieme. Se siete interessati, vi invitiamo a scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

OpenC e Disignum insieme

OpenC, è parte di Disignum srl società che opera nel settore del Marketing Digitale. Questo connubio permette la generazione di un offerta in cui la consulenza sposa servizi di comunicazione e organizzazione innovativi.

OpenC specializzata nelle attività di Project Management e IT Governace entra nella squadra dei partner di Disignum, al fine di offrire soluzioni innovative grazie ad un perfetto connubio tra la consulenza informatica, la formazione e la comunicazione digitale multimediale. OpenC opera da diversi anni nel settore dell'Information Technology, fornendo servizi di supporto alle aziende,con particolare riferimento all'innovazione e alla qualità.

OpenC dispone di consulenti con pluriennale e accreditata esperienza manageriale e professionale nella conduzione di progetti internazionali di grandi dimensioni.

La crisi secondo Albert Einstein (1955)

17 Febbraio 2012 - La crisi secondo Albert Einstein (1955)

"Non possiamo pretendere che le cose cambino, se continuiamo a fare le stesse cose ".
 
La crisi è la più grande benedizione per le persone e le nazioni, perché la crisi porta progressi. La creatività nasce dall'angoscia come il giorno nasce dalla  notte oscura. E' nella crisi che sorge l'inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi  supera sé stesso senza essere 'superato'.Chi attribuisce alla crisi i suoi fallimenti e difficoltà, violenta il suo stesso talento e dà più valore ai problemi che alle soluzioni. La vera crisi, è la crisi dell'incompetenza. L' inconveniente delle   persone e delle nazioni  è la pigrizia nel cercare soluzioni e vie di uscita. Senza crisi non ci sono sfide, senza sfide la vita è una routine, una lenta agonia. Senza crisi non c'è merito. E' nella crisi che emerge il meglio di ognuno, perché senza crisi tutti i venti sono solo lievi brezze. Parlare di crisi significa incrementarla, e tacere nella crisi è esaltare il  conformismo. Invece, lavoriamo duro. Finiamola una volta per tutte con l'unica crisi pericolosa, che  è la tragedia di non voler lottare per superarla."
iqnet.jpg
JoomSpirit